Le misure di fase sono largamente diffuse in vari ambiti, dalle telecomunicazioni ai sistemi elettrici. La maggior parte della moderna strumentazione di misura è basata su digitalizzatori, i quali notoriamente introducono un ritardo di fase. Tale ritardo può essere considerato trascurabile in molte applicazioni, mentre in altri ambiti è sufficiente considerare solo l’errore relativo tra due diversi canali dello stesso digitalizzatore. La misura della fase relativa tra due canali di un sistema di acquisizione dati è un problema ampiamente discusso in ambito scientifico [1, 2]. Tuttavia in alcuni ambiti di misura, come per i sincrofasori (PMU, Phasor Measurement Unit) o per i trasduttori con uscita digitale (LPIT), è fondamentale conoscere l’errore di fase assoluto per ottenere elevate accuratezze. In questa memoria si illustra un metodo per misurare l’errore di fase assoluto di un digitalizzatore [3]. La tecnica è basata sulla caratterizzazione della risposta di fase del generatore e sulla misura del ritardo temporale tra il clock di campionamento del DUT (Digitizer Under Test) e il segnale di riferimento di fase. Tenendo opportunamente in conto l’errore di fase introdotto dal generatore e il ritardo di clock è possibile valutare con elevata accuratezza l’errore d’angolo assoluto del DUT.

Misura dell’errore assoluto di fase di un digitalizzatore / Crotti, G.; Delle Femine, A.; Gallo, D.; Giordano, D.; Landi, C.; Luiso, M.. - (2018), pp. 257-258. ((Intervento presentato al convegno Atti del II FORUM NAZIONALE DELLE MISURE XXXV Congresso Nazionale di Misure Elettriche ed Elettroniche tenutosi a Padova (Italia) nel 17-19 Settembre 2018.

Misura dell’errore assoluto di fase di un digitalizzatore

G. Crotti;D. Giordano;
2018

Abstract

Le misure di fase sono largamente diffuse in vari ambiti, dalle telecomunicazioni ai sistemi elettrici. La maggior parte della moderna strumentazione di misura è basata su digitalizzatori, i quali notoriamente introducono un ritardo di fase. Tale ritardo può essere considerato trascurabile in molte applicazioni, mentre in altri ambiti è sufficiente considerare solo l’errore relativo tra due diversi canali dello stesso digitalizzatore. La misura della fase relativa tra due canali di un sistema di acquisizione dati è un problema ampiamente discusso in ambito scientifico [1, 2]. Tuttavia in alcuni ambiti di misura, come per i sincrofasori (PMU, Phasor Measurement Unit) o per i trasduttori con uscita digitale (LPIT), è fondamentale conoscere l’errore di fase assoluto per ottenere elevate accuratezze. In questa memoria si illustra un metodo per misurare l’errore di fase assoluto di un digitalizzatore [3]. La tecnica è basata sulla caratterizzazione della risposta di fase del generatore e sulla misura del ritardo temporale tra il clock di campionamento del DUT (Digitizer Under Test) e il segnale di riferimento di fase. Tenendo opportunamente in conto l’errore di fase introdotto dal generatore e il ritardo di clock è possibile valutare con elevata accuratezza l’errore d’angolo assoluto del DUT.
Atti del II FORUM NAZIONALE DELLE MISURE XXXV Congresso Nazionale di Misure Elettriche ed Elettroniche
17-19 Settembre 2018
Padova (Italia)
reserved
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Luiso_02.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Non Pubblico - Accesso privato/ristretto
Dimensione 158.2 kB
Formato Adobe PDF
158.2 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11696/60169
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact