In questi ultimi trenta anni lo sviluppo dei gravimetri balistici assoluti trasportabili ha migliorato sostanzialmente la capacità di misurare l'accelerazione di gravità locale g (accelerazione di caduta libera). L'applicazione di nuovi progressi tecnologici e lo studio approfondito dei fenomeni fisici che influenzano la misura assoluta di g hanno permesso miglioramenti significativi nell'incertezza, ora dichiarata ad alcune parti su 109. Per il futuro si pensa ancora di poter ridurre la dimensione, il peso e i costi, e contemporaneamente, di poter aumentare la semplicità operativa degli strumenti migliorando comunque l’incertezza di misura. Tuttavia occorre notare che ancora oggi mancano informazioni specifiche riguardo la valutazione dell'incertezza nelle misure di g, fondamentali per il confronto delle misure realizzate da differenti strumenti. In particolare, secondo la nostra conoscenza, manca un'analisi completa effettuata secondo la guida all'espressione dell’incertezza nelle misure (ISO-GUM). Lo scopo di questo lavoro è evidenziare i parametri di influenza nella misura con un esempio della caratterizzazione metrologica di un gravimetro assoluto trasportabile secondo la guida di riferimento ISOGUM. Come esempio è utilizzato il gravimetro assoluto trasportabile IMGC-02, unico nel mondo, a questo livello di accuratezza, che usa il metodo di analisi di entrambe le fasi di salita e discesa di un grave. In particolare presentiamo: la descrizione del nuovo gravimetro assoluto trasportabile IMGC-02 realizzato all’Istituto nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM); la lista completa dei fattori di influenza della misura (caratteristica dello strumento e del luogo di osservazione), specialmente riguardo alla valutazione degli effetti dovuti ai fattori di influenza, come quelli dovuti all’equilibratura del retroriflettore, alla verticalità del fascio laser e all'accelerazione di Coriolis; il calcolo dell’incertezza con le tabelle di incertezza di misura e dello strumento e alcuni risultati sperimentali che mostrano la ripetibilità e la riproducibilità di misura tipiche dell’IMGC-02.

IMGC-02: caratterizzazione metrologica di un nuovo gravimetro assoluto trasportabile / GERMAK A.; D'AGOSTINO G; BARBATO G. - (2007), pp. 1-11. ((Intervento presentato al convegno VII Congresso Nazionale di Misure Meccaniche e Termiche (MMT07) tenutosi a Folgaria (TN) nel 10-12 settembre 2007.

IMGC-02: caratterizzazione metrologica di un nuovo gravimetro assoluto trasportabile

GERMAK, ALESSANDRO FRANCO LIDIA;
2007

Abstract

In questi ultimi trenta anni lo sviluppo dei gravimetri balistici assoluti trasportabili ha migliorato sostanzialmente la capacità di misurare l'accelerazione di gravità locale g (accelerazione di caduta libera). L'applicazione di nuovi progressi tecnologici e lo studio approfondito dei fenomeni fisici che influenzano la misura assoluta di g hanno permesso miglioramenti significativi nell'incertezza, ora dichiarata ad alcune parti su 109. Per il futuro si pensa ancora di poter ridurre la dimensione, il peso e i costi, e contemporaneamente, di poter aumentare la semplicità operativa degli strumenti migliorando comunque l’incertezza di misura. Tuttavia occorre notare che ancora oggi mancano informazioni specifiche riguardo la valutazione dell'incertezza nelle misure di g, fondamentali per il confronto delle misure realizzate da differenti strumenti. In particolare, secondo la nostra conoscenza, manca un'analisi completa effettuata secondo la guida all'espressione dell’incertezza nelle misure (ISO-GUM). Lo scopo di questo lavoro è evidenziare i parametri di influenza nella misura con un esempio della caratterizzazione metrologica di un gravimetro assoluto trasportabile secondo la guida di riferimento ISOGUM. Come esempio è utilizzato il gravimetro assoluto trasportabile IMGC-02, unico nel mondo, a questo livello di accuratezza, che usa il metodo di analisi di entrambe le fasi di salita e discesa di un grave. In particolare presentiamo: la descrizione del nuovo gravimetro assoluto trasportabile IMGC-02 realizzato all’Istituto nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM); la lista completa dei fattori di influenza della misura (caratteristica dello strumento e del luogo di osservazione), specialmente riguardo alla valutazione degli effetti dovuti ai fattori di influenza, come quelli dovuti all’equilibratura del retroriflettore, alla verticalità del fascio laser e all'accelerazione di Coriolis; il calcolo dell’incertezza con le tabelle di incertezza di misura e dello strumento e alcuni risultati sperimentali che mostrano la ripetibilità e la riproducibilità di misura tipiche dell’IMGC-02.
VII Congresso Nazionale di Misure Meccaniche e Termiche (MMT07)
10-12 settembre 2007
Folgaria (TN)
none
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11696/34228
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact